Categorie
Dolori mestruali Mestruazioni

Diarrea durante le mestruazioni: perché succede? Ecco cause e rimedi!

Sono tantissime le donne che, durante i giorni della fase mestruale, lamentano problemi intestinali come dissenteria o, comunque, la necessità di andare in bagno molto più del solito.

La correlazione fra diarrea e mestruazioni è conosciuta ma non è del tutto compresa; si pensa che sia legata ai crampi mestruali e che dell’alterazione del transito intestinale siano responsabili le prostaglandine e il progesterone.

Vediamo perché!

Prostaglandine e disturbi intestinali

Le prostaglandine sono acidi ciclopentanoici che il nostro organismo utilizza, fra le altre cose, per evitare perdite di sangue e per stimolare la coagulazione: questi acidi sono in grado di restringere i vasi sanguigni presenti nei tessuti muscolari che, di conseguenza, si contraggono.

Dopo l’ovulazione l’endometrio contiene moltissime prostaglandine; quando questo si sfalda (e quindi ha inizio la mestruazione), le prostaglandine vengono rilasciate: una volta “libere” mandano un messaggio alla muscolatura liscia dell’utero, e questo messaggio è “contraiti”.

Cosa succede però se le prostaglandine entrano nel flusso sanguigno? Che il messaggio “contraiti” verrà mandato a tutta la muscolatura liscia, anche a quella del colon, e per questo gli episodi di diarrea durante le mestruazioni sono molto più frequenti.

Progesterone e disturbi intestinali

Alti livelli di progesterone di solito causano stitichezza, un problema molto diffuso fra le donne incinte nelle quali i livelli di questo ormone sono elevati.

Il progesterone agisce sulla muscolatura liscia: durante la gravidanza evita che l’utero si contragga prima del tempo, ma rilassando la muscolatura liscia dell’intestino si possono avere parecchi problemi di stitichezza.

Quando abbiamo le mestruazioni, invece, i livelli di progesterone sono molto bassi, per questo il nostro intestino è più “libero”.

Rimedi per la diarrea mestruale

Questo problema di solito si verifica entro i primi tre giorni delle mestruazioni e tende a passare spontaneamente: se è un disturbo di lieve entità non è necessario fare nulla.

Se, invece, la dissenteria è severa si possono utilizzare medicinali con attività antidiarroica (come la loperamide) oppure l’ibuprofene che si è dimostrato un inibitore delle prostaglandine.

E’ comunque importante soprattutto in questi giorni ricordarsi di seguire una dieta equilibrata, bere molta acqua e -se necessario – assumere fermenti lattici.

Le informazioni ed i consigli offerti su questo sito assumono carattere generale e prescindono da un esame specifico di singole problematiche soggettive e, pertanto, non sostituiscono in alcun modo i consigli del vostro medico curante o specialista. I suddetti contenuti, le informazioni ed i consigli offerti non sono da intendersi, pertanto, come universalmente idonee e/o corrette, nè come diagnosi e/o prescrizioni per problemi di salute. A tale riguardo si precisa che il sito mestruazionisenzatabù.it non può essere ritenuto in alcun modo responsabile per le informazioni che dovessero rivelarsi soggettivamente inappropriate o involontariamente dannose per singoli soggetti

Stella Fumagalli

Classe 1986, scrivo su diversi blog dal 2011.
Sono un'appassionata di scienza, femminismo, animali, film horror e tatuaggi.
Amo leggere, odio cucinare, sono intollerante con chi non tollera.
Stay human.

Di Stella Fumagalli

Classe 1986, scrivo su diversi blog dal 2011.
Sono un'appassionata di scienza, femminismo, animali, film horror e tatuaggi.
Amo leggere, odio cucinare, sono intollerante con chi non tollera.
Stay human.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *