Categorie
Educazione mestruale Prodotti per le mestruazioni

L’Assorbente Sospeso per sensibilizzare sulla period poverty e aiutare chi ne ha bisogno: l’iniziativa di solidarietà perché “il ciclo non è un lusso”

Per sensibilizzare sul tema della period poverty tante associazioni e scuola hanno lanciato l’iniziativa dell'”Assorbente Sospeso”

Abbiamo già parlato della tampon tax, ovvero la tassa applicata ai prodotti per l’igiene mestruale che in Italia è al 22% tranne per alcuni prodotti (assorbenti di tela, coppetta mestruale, assorbenti compostabili) per i quali l’IVA è recentemente stata abbassata al 5%.

Come abbiamo già visto – seppur rappresentando un passo nella giusta direzione – questo non è abbastanza per fronteggiare la “period poverty”, espressione che si usa per indicare l’impossibilità di acquistare prodotti per l’igiene mestruale e, in linea più generale, il loro costo elevato soprattutto se paragonato ad altri prodotti necessari.

La period poverty può sembrare un fenomeno limitato ai Paesi in via di sviluppo, eppure è una realtà molto più vicina di quanto si possa pensare; non ci sono dati chiari per l’Italia, ma ce ne sono invece per la Gran Bretagna (i dati fanno riferimento a dicembre 2017):

  • una ragazza su 10 (10%) non può permettersi prodotti per l’igiene mestruale
  • una ragazza su 7 (15%) fa fatica a permettersi prodotti per l’igiene mestruale
  • una ragazza su 7 (15%) ha dovuto chiedere in prestito gli assorbenti a un’amica per problemi economici
  • più di una ragazza su 10 (12%) ha dovuto arrangiarsi con assorbenti improvvisati per problemi economici
  • una ragazza su 5 (19%) ha cominciato a utilizzare prodotti mestruali meno adatti alle sue esigenze a causa del costo troppo elevato delle alternative “migliori”

Anche nei Paesi occidentali “ricchi”, quindi, la period poverty impedisce a migliaia di donne e ragazze di vivere le mestruazioni in modo degno e sicuro.

Proprio per sensibilizzare riguardo a questo problema anche nel nostro Paese, molte associazioni (perlopiù studentesche) hanno creato l’iniziativa dell’ “Assorbente sospeso“: nei bagni di scuole e università sono state allestite piccole postazioni grazie alle quali le studentesse possono lasciare assorbenti destinati a tutte coloro che, invece, hanno problemi a poterseli permettere e che possono prenderli gratuitamente al bisogno.

https://www.instagram.com/p/B429Rg2I0cb/?utm_source=ig_web_copy_link
https://www.instagram.com/p/B5kYZpsFFTj/?utm_source=ig_web_copy_link

Questa iniziativa è, più in generale, un atto di solidarietà fra donne: è successo a tutte di avere le mestruazioni “d’improvviso” a scuola o in università senza che avessimo con noi un assorbente; con l’assorbente sospeso si può dare una mano anche in queste situazioni.

Le informazioni ed i consigli offerti su questo sito assumono carattere generale e prescindono da un esame specifico di singole problematiche soggettive e, pertanto, non sostituiscono in alcun modo i consigli del vostro medico curante o specialista. I suddetti contenuti, le informazioni ed i consigli offerti non sono da intendersi, pertanto, come universalmente idonee e/o corrette, nè come diagnosi e/o prescrizioni per problemi di salute. A tale riguardo si precisa che il sito mestruazionisenzatabù.it non può essere ritenuto in alcun modo responsabile per le informazioni che dovessero rivelarsi soggettivamente inappropriate o involontariamente dannose per singoli soggetti

Di Stella Fumagalli

Classe 1986, scrivo su diversi blog dal 2011.
Sono un'appassionata di scienza, femminismo, animali, film horror e tatuaggi.
Amo leggere, odio cucinare, sono intollerante con chi non tollera.
Stay human.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *