Categorie
Educazione sessuale

Come dovrebbe essere la vagina? Cosa aspettarsi davvero dalla nostra zona intima

Quando parliamo di mestruazioni e di ciclo mestruale ribadiamo sempre l’importanza di ricordare che nessuna donna è uguale all’altra e che, quindi, non c’è da stupirsi se abbiamo cicli dalla lunghezza diversa o se i nostri sintomi nell’arco del mese sono completamente differenti.

Questa unicità non è tipica solo del ciclo mestruale e delle mestruazioni ma, più in generale, del corpo e dell’organismo: benché il funzionamento del corpo (e la sua estetica) sia grosso modo comune a tutte, ci sono delle differenze importanti da persona a persona.

Pensiamo al seno, ad esempio: chi lo ha molto grosso, chi molto piccolo, chi asimmetrico, chi ha i capezzoli introflessi, chi sporgenti, chi le areole scure… Tanti seni diversi ma, in fondo, sono tutti comunque seni.

Lo stesso discorso vale per la vagina: tutte sappiamo a grandi linee com’è (e l’abbiamo appreso osservando specialmente la nostra sin da bambine) ma spesso questa immagine si scontra con il “come dovrebbe essere” la “vagina perfetta”.